domenica 20 ottobre 2013

La particella mancante



Ho intrapreso la lettura di un romanzo biografico imperniato sulla vita del grande fisico Ettore Majorana. E' un libro appassionante che racconta sia dal puto di vista scientifico che umano la tormentata esistenza del grande fisico scomparso misteriosamente.
 La sua intelligenza era inferiore soltanto alla sensibilità della sua anima tormentata.La rivoluzionaria scoperta del neutrino e il mistero insoluto della scomparsa di Majorana bsi intrecciano nel grande affresco della fisica del Ventesimo secolo.
“João Magueijo è riuscito a scrivere un libro che è allo stesso tempo romanzo giallo e seria ricerca storica.”
Lee Smolin
Il mare mi ha rifiutato.” Così, il 26 marzo 1938, scriveva Ettore Majorana in una lettera al direttore dell’Istituto di Fisica della Regia Università di Napoli. Parole rassicuranti, che sembravano una rinuncia definitiva al gesto estremo del suicidio.

giovedì 29 agosto 2013

Torta senza nome

Questa torta non ha nome perché è stata preparata dalla signora Luisa con ingredienti trovati al momento nella dispesnsa e nel frigo; risultato è che la pietanza è soffice, gustosa, leggera, adatta per ogni occasione. Le dosi sono state fatte a piacere e a discrezione della cuoca, quindi a ognuno spetta il compito di improvvisare e farcire la torta con i propri gusti. Declino ogni responsabilità per la riuscita del dolce.
Immagine di copertina tratta dal sito www.giallozafferano.it
Ingredienti:
-2 uova.
-gr. 100 zucchero.
-1 bicchiere di latte freddo.
-La scorza di 1 limone grattugiata.
-Il succo di mezzo limone.
-1 bustina di vanillina.
-gr. 100 di fecola di patate.
-Farina "00" q.b.
-10 noci tritate.
-1 bustina di lievito.
-Mandorle sgusciate a piacere per la decorazione.
Preparazione:
Molto semplicemente mescolare tutti gli ingredienti aggiungendo per ultimo il lievito; imburrare o foderare una tortiera con della carta forno, bagnando il fondo della tortiera con dell'acqua e poi foderare con la carta forno a piacere spalmare poco burro sulla carta forno. Decorare la torta con le mandorle. Preriscaldare il forno a 175° C-180°C circa, anche qui ognuno conosce il proprio forno, ad esempio la signora Luisa lo scalda a 75°C altrimenti fonde tutto. Cucinare per circa 15 minuti; controllare spesso la doratura e la cottura; la consistenza dovrebbe essere soffice, colorazione chiara, crosticina dorata all'esterno.

domenica 23 giugno 2013

Devilman

Autore: Go Nagai
Titolo: Devilman
Casa editrice: Dynamic Planning, All Rights Reservet. Italian Edition
Volumi: 5
Costo: 7,50 euro
Informazioni più dettagliate: Riferimenti a www.it.Wikipedia.org; AnimeClik.it
Trama tratta dalla sovracopertina:
I demoni, antichi abitanti della terra, si sono risvegliati dal loro sonno millenario per riprendere possesso del pianeta, sterminando la razza umana. Ryo Asuka è convinto che l'unico modo per combattere questa minaccia sia fondere la propria natura con un essere diabolico e assimilarne i poteri, e per farlo, si serve del giovane Akira Fudo. 
Questa è la storia di un ragazzo costretto a lottare contro violenze e atroci sofferenze. 
Questo è Devilman.

lunedì 29 aprile 2013

Guance di rana pescatrice

Ingredienti per 3 persone:
4 guance di rana pescatrice (o altro pesce simile).


Farina "00" (oppure fecola di patate, frumina, amido di mais).
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
25 g di burro
3 cucchiai di maraschino (o liquore a piacere, oppure vino bianco secco)
3 cucchiai di aceto di vino bianco
Succo di un limone
Sale e pepe q.b.
Preparazione:
In una padella a bordi alti e capiente far sciogliere il burro con l'olio, passare le guance nella farina e poi immergerle nel burro/olio e farle rosolare per bene. Eliminare il burro/olio e togliere le guance per un momento, mettere nella padella ,senza averla pulita prima, il maraschino con l'aceto e il limone fare evaporare l'alcool e rimettere nella padella le guance, salare e pepare e continuare la cottura per circa 5 minuti per lato; se sul fondo c'è troppo liquido versare a pioggia un poco di farina e stemperare con una forchetta o altri utensili più consoni.
Contorno: asparagi verdi conditi con olio, sale e pepe.

lunedì 22 aprile 2013

Involtini di costolette di maiale

Ingredienti per 3 persone:
6 costolette di maiale
1 etto di speck
Preparazione:
Avvolgere le costolette di maiale con le fette di speck. In una padella capiente e possibilmente con i bordi alti mettere le costolette a rosolare per qualche minuto fino a che lo speck comincia ad imbrunire, attenzione a non bruciare tutto.
Scaldare il forno a 170°C, togliere le costolette dalla padella e metterle in forno caldo per circa 20 minuti. Se le costolette sono troppo secche inumidirle con poco olio, controllare sempre la cottura e nel caso siano cotte prima dei minuti indicati toglierle dal forno.
Contorno:
Fagiolini lessi conditi con un po' di olio,sale e pepe.

martedì 16 aprile 2013

Pan di Spagna salva dolce

Ingredienti:
Solo in caso di emergenza
1 disco di Pan di Spagna già confezionato
Crema pasticcera
Colorante alimentare a preferenza
Decorazioni per dolci
Liquore a piacere o caffè o orzo
Preparazione:
Bagnare con il liquore la base di Pan di Spagna con un pennello da cucina, preparare la crema pasticcera seguendo le istruzioni delle confezioni oppure prepararla tradizionalmente. Per avere la crema pasticcera colorata versare il colorante alimentare e mescolare il tutto.
Stendere la crema sul Pan di Spagna, a fantasia decorare la superficie della torta. Conservare in frigorifero.

lunedì 15 aprile 2013

Cuore di merluzzo

Ingredienti:
Cuore di merluzzo (o qualsiasi pesce preferito).
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva.
Polpa di 3 spicchi di aglio schiacciati.
1 pomodoro maturo tagliato a cubetti, se è di stagione, oppure pomodorini ciliegia, o 1 barattolo di polpa di pomodoro a cubetti.
Mezzo bicchiere di aceto di aceto di vino bianco, o di mele.
3 cucchiai di aquavite.
Mix di erbe aromatiche preferite.
Preparazione:
In una padella capiente versare l'olio e scaldarlo per un minuto a fuoco medio, aggiungere la polpa di aglio e fare insaporire; dopo qualche secondo versare anche il pomodoro e amalgamare bene il tutto mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno. Quando il pomodoro comincia a "sciogliersi" versare l'aceto e l'aquavite, lasciare evaporare l'alcool contenuto nei liquidi; aggiungere la polpa di aglio. Adagiare delicatamente il cuore di merluzzo e farlo cuocere a fuoco basso per mezz'ora, dopo due minuti che il pesce sta cuocendo far cadere a pioggia il mix di erbe aromatiche e lasciare a insaporire.
Spegnere il fuoco coprire con un coperchio e lasciare raffreddare a temperatura ambiente.
Consigliabile prepararlo la sera prima e conservarlo in frigorifero nella padella stessa di preparazione, per il pranzo del giorno dopo, oppure prepararlo a pranzo per la cena.
Per scaldare il cuore di merluzzo: mettere la padella fredda da frigo sul fuoco e scaldare il pesce a fuoco moderato finché il sugo non si sarà rappreso.

sabato 6 aprile 2013

Il museo BMW


Il museo della BMW è situato nella immediata vicinanza del centro olimpico di Monaco di Baviera e fu inaugurato nel 1972 poco prima dell'inaugurazione dei Giochi Olimpici del 1972. Il museo tratta la storia della ditta automobilistica BMW. Oltre alle macchine storiche vengono esposti anche i prototipi dei modelli che eventualmente saranno realizzati in futuro. L'edificio argenteo futuristico, che da fuori sembra una scodella gigantesca, fu realizzato dal professore viennese Karl Schwanzer che già realizzò il grattacielo della BMW, adiacente che funge come centro direzionale della BMW.
Prototipo in mostra al museo BMW

Gli interni dello stesso prototipo

domenica 31 marzo 2013

Pranzo di Pasqua 2013


Mangiata di Pasqua
Ristorante "A casa mia"
Pasta al sugo di polipo (moscardino)
Seppie al vino bianco e fondo di cipolle
Astice al vapore
Torta alla ricotta
Il tutto innaffiato da un buon prosecco di Valdobbiadene
Caffè
e ora..... in attesa di un buon liquore

Buona Pasqua




Resurrezione
E' risorto: il capo santo
più non posa nel sudario
è risorto: dall'un canto
dell' avello solitario
sta il coperchio rovesciato:
come un forte inebriato ,
il Signor si risvegliò

mercoledì 27 marzo 2013

Triglie fritte

Ingredienti per tre adulti:
500 g di triglie
fecola di patate (oppure a scelta: amido di mais, frumina, farina tipo "00")
2 uova
Pane grattugiato (oppure preparato per frittura)
Sale q.b.
Solo a piacere pepe nero un pizzico
Succo di un limone a piacere
2 litri di olio extravergine di oliva ( oppure olio specifico per frittura, olio di arachidi, olio di semi di girasole
Preparazione:
Lavare ed eviscerare le triglie (se si preferisce farlo fare al pescivendolo di fiducia), asciugarle con carta casa o con un canovaccio senza però strofinarle energicamente ma con delicatezza; passare le triglie nella fecola di patate, preparare in una ciotola le due uova sbattute con un pizzico di sale e a piacere un po' di pepe nero. Passare le triglie nelle uova. Scaldare l'olio in una pentola capiente dai bordi alti. Passare  poi le triglie nel pane grattugiato e immergerle nell'olio caldo. Lasciarle friggere per circa 5 minuti da quando vengono a galla. Attenzione  a non bruciarle e se nel caso l'olio diventasse troppo scuro è consigliabile la sostituzione dello stesso.

domenica 24 marzo 2013

Dormire o non dormire?


Fonte:BeFan Scienze
Dormire meno di 6 ore a notte fa male: scoperta l’alterata attività di 700 geni
La mancanza di sonno può alterare il nostro DNA. E' stato dimostrato che dormire meno di sei ore modifica l'attività dei geni. E' questo il risultato di una ricerca condotta da un gruppo di studiosi della University of Surrey.


28 FEBBRAIO, 2013 by STEFANIA AMATO
Un buon sonno contribuisce a preservare un stato di salute ottimale. Dormire troppo poco modifica negativamente l’attività di numerosi geni.
Da un approfondito studio condotto dall’equipe britannica dell’Università di Surrey è stato ampiamente dimostrato che dormire poche ore a notte, al di sotto delle sei ore, comporta l’alterazione dell’attività di centinaia di geni.
Attraverso un attento monitoraggio dell’attività dei geni presenti nel corpo umano, i ricercatori hanno constatato che dormire troppo poco influenza il lavoro di circa 700 geni, molti dei quali hanno il compito di controllare il sistema immunitario e le infiammazioni. Inoltre, lo studio ha dimostrato che dormire un tempo insufficiente comporta la riduzione del numero dei geni che solitamente operano nell’organismo.
Secondo gli studiosi della University of Surrey, il numero dei geni si riduce molto, è stato calcolato che in 24 ore le unità calano da 1.855 a 1.481. Se si considera un’arco di tempo maggiore, gli esperti hanno rilevato che, in una settimana di sonno scarso, il numero dei geni diminuisce notevolmente, fino a sette volte in più.
I risultati ottenuti dagli studiosi britannici sono molto soddisfacenti e non bisogna sottovalutare la loro importanza, specialmente in considerazione del fatto che la scarsità di sonno è strettamente legata a malattie dell’apparato cardiocircolatorio, al sovrappeso e a disturbi cognitivi.
Se fino ad ora non si conosceva il procedimento che portava alla diminuzione del numero dei geni, adesso grazie allo studio portato a termine dal team dei ricercatori dell’Università di Surrey, si hanno indicazioni fondamentali per capire quale sia il meccanismo genetico che mette in relazione il sonno con lo stato di salute. Il prof. Derk-Jan Dijk, responsabile del Centro di Ricerca sul Sonno nonché coordinatore del gruppo di studio dell’Università di Surrey, ha confermato l’importanza dei risultati raggiunti e ha sottolineato che il successo della ricerca si deve alla collaborazione e all’esperienza di bravi fisiologi, biologi ed esperti di bioinformatica.


sonno Dormire meno di 6 ore a notte fa male: scoperta lalterata attività di 700 geni

Dolce frettoloso

Ingredienti:
1 confezione di Pan di Spagna da 3 strati
500 g di ricotta fresca
3 cucchiai di gocce di cioccolato fondente
1 cucchiaio di zucchero
1 tazza da colazione di caffè
1 confezione di cacao amaro in polvere
1 confezione di panna fresca da montare
1 cucchiaino di zucchero
Preparazione:
Per chi ha fretta si può trovare il Pan di Spagna già confezionato oppure se si ha tempo a disposizione prepararlo fatto in casa.
Stendere un disco di Pan di Spagna su un piano, bagnare il disco con il caffè, non troppo perché si rischia che si rompa; poi in una ciotola capiente mettere la ricotta fresca, il cucchiaio di zucchero, 3 cucchiai di gocce di cioccolato( a piacere sostituire con frutta candita, o frutta secca, o caffè in polvere, o amaretti, o quello che preferite, a voi la fantasia) e mescolare bene ma non energicamente; stendere nel primo strato metà del composto ottenuto, sovrapporre il secondo disco di Pan di Spagna e bagnarlo con altro caffè; stendere la seconda metà del composto; terminare con l'ultimo strato di Pan di Spagna sempre imbevuto di caffè.
Montare la panna aggiungendo il cucchiaino di zucchero e spalmarla sopra a tutto il dolce; mettere nel freezer per 2 ore poi un'ora prima di mangiarlo metterlo nel frigo, quando si sta per servirlo cospargere il dolce di cacao amaro. Per evitare grumi di cacao passarlo con un colino.
In alternativa alla bagna a base di caffè, si può utilizzare anche il succo d'ananas o altri succhi a piacere.

sabato 16 febbraio 2013

Disagio?

Lilli durante il bagnetto

San Gimignano

San Gimignano è un comune italiano di 7.770 abitanti situato in provincia di Siena in Toscana.Per la caratteristica architettura medievale del suo centro storico è stato dichiarato dall'UNESCO patrimonio dell'umanità. Il sito di San Gimignano, nonostante alcuni ripristini otto-novecenteschi, è per lo più intatto nell'aspetto due-trecentesco ed è uno dei migliori esempi in Europa di organizzazione urbana dell'età comunale.













Una buona terapia per i file raw

Raw Therapee è un programma open source che processa immagini, principalmente fotografie digitali consentendo anche di leggere, modificare e convertire formati Raw proprietari.

Il programma è scritto in C usando GTK+ e dcraw da Gábor Horváth di Budapest. A luglio 2011 il programma ha raggiunto la versione 3.0.0, prima versione open source del programma.

Il primo aprile 2012 è stata rilasciata la versione 4.0.8.

I produttori di fotocamere capaci di registrare le foto in formato raw forniscono sempre, ovviamente, un software capace di visualizzare e convertire questo formato di file e registrarlo in jpeg o tiff. 
Un file in formato raw è come la pellicola negativa di una macchina analogica. Per poter visualizzare l’immagine è necessario svilupparla e stamparla, nel caso del raw convertirla in un formato visualizzabile (jpeg o tiff). Durante questa fase è possibile apportare una serie di correzioni al file raw .E' possibile variare quasi tutti i parametri di ripresa: esposizione, bilanciamento del bianco, nitidezza, saturazione, curva di risposta tonale, riduzione der rumore, spazio colore, ecc. Inoltre è possibile applicare effetti speciali come il D-lightining (o equivalente) e, ovviamente, ridimensionare, tagliare, applicare correzioni alla distrsione o alla vignettatura, ecc..
Queste correzioni possono essere applicate senza alterare il file originale e salvando il risultato come jpeg o tiff. Chiaramente le possibilità di modifica e correzione dipendono dalle possibilità offerte dal software utilizzato.
Il programma è scaricabile dal sito http://www.rawtherapee.com/ . Sul sito è possibile anche scaricare il manuale utente anche questo in italiano.

giovedì 14 febbraio 2013

Buon San Valentino Amore mio


Non ho bisogno di tempo 

Non ho bisogno di tempo 
per sapere come sei:
conoscersi è luce improvvisa.
Chi ti potrà conoscere là dove taci
o nelle ore in cui tu taci?
Chi ti cerchi nella vita
che stai vivendo, non sa 
di te che allusioni,
pretesti in cui ti nascondi...
Io no. 
Ti ho conosciuto nella tempesta.
Ti ho conosciuto, improvvisa,
in quello squarcio brutale
di tenebra e luce,
dove si rivela il fondo
che sfugge al giorno e alla notte.
Ti ho visto, mi hai visto ed ora...
sei così anticamente mia
da tanto tempo ti conosco
che nel tuo amore chiudo gli occhi
e procedo senza errare,
alla cieca, senza chiedere nulla
a quella luce lenta e sicura...

Pedro Salinas, da "La voce a te dovuta"

mercoledì 13 febbraio 2013

Le inchieste di Maigret



Autore: Georges Joseph Christian Simenon

Titolo: Le inchieste di Maigret

Serie di romanzi e racconti con protagonista il commissario Maigret

Editore: Adelphi

Trama:Il commissario Maigret, creato dalla fantasia di Georges Simenon, è un personaggio letterario, protagonista di settantacinque romanzi e ventotto racconti di genere poliziesco rappresentati in numerose produzioni cinematografiche,radiofoniche e televisive.

Tratto da Wikipedia.

Pettinati!

E lui si è pettinato...

domenica 3 febbraio 2013

Torta con farina di ceci

Torta della signora Luisa
Ingredienti:
1 etto di farina di ceci
3 uova
5 cucchiai di zucchero
un pizzico di sale
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito per dolci
La buccia grattugiata di un limone
30 g di burro fuso
Mezzo bicchiere di latte fresco
1 etto e mezzo di nocciole tritate
Preriscaldare il forno a 180°C
Preparazione:
Sbattere per prime le uova, uno alla volta, aggiungere poi lo zucchero con il sale setacciati, poi il burro fuso tiepido; amalgamare all'impasto il latte e la scorza di limone. Mescolare bene e aggiungere la farina e la vanillina setacciate, le nocciole tritate. Cuocere nel forno già caldo per circa 15 minuti, controllare la cottura rischio bruciatura.