sabato 26 novembre 2011

Cosplay

Immaginate di stare sotto una tettoia aspettando in vostro bus di linea e girandovi vi accorgiate di vedete un personaggio di un cartone in grandezza naturale. Ebbene guardate questo personaggio di Hayao Miyazaki con tanto di parapioggia tale e quale alla scena dell'omonimo film.
Cosplay (コスプレ kosupure) è la pratica che consiste nell'indossare un costume che rappresenti un personaggio riconoscibile in un determinato ambito e interpretarne il modo di agire.

martedì 22 novembre 2011

Le avventure di Peter Pan


Autore: James M.Barrie
Premessa di Diego De Silva
Edizione Integrale
Titolo: Le avventure di Peter Pan
Editore: Newton Compton Editori
La Biblioteca Ideale
Trama:
"Nel momento in cui dubiti di poter volare, perdi per sempre la facoltà di farlo". E' questa la ragione che spiega il mistero, semplice eppure profondo, del fascino di Peter Pan. La magia dei personaggi e delle atmosfere deriva da un'incrollabile fiducia nella forza dei sogni: con la sua freschezza e vitalità, questo strano ragazzo vola, insieme con i lettori, "dritto fino al mattino". Nel primo racconto, Peter Pan nei giardini di Kensington, Peter è un bambino fuggito dalla culla che vive nel grande parco, tra saggi pennuti, fate e creature di sogno. In Peter e Wendy ha invece già raggiunto la famosa "Isolachenonc'è", e affronta bizzarre avventure in quella terra fantastica, popolata da pirati, sirene, pellerossa e da un feroce coccodrillo divoratore di uomini e sveglie...
James Matthew Barrie (Kirriemuir 1860-1937) si trasferì in Inghilterra dopo la laurea all'Università di Edimburgo. Per un breve periodo lavorò come giornalista presso il "Nottingham Journal"; successivamente, intraprese a Londra la carriera di scrittore e nel 1913 fu nominato baronetto. Autore di numerosi romanzi e testi teatrali, è comunque universalmente noto per la creazione del personaggio di Peter Pan. La sua vita e le vicende che lo portarono a comporre la sua opera più famosa sono state trasposte sul grande schermo nel film Neverland-Un sogno per la vita (2004), con Johnny Depp.
Euro 4,90
Immagine di copertina: Maurizio Santucci
Progetto grafico: Alessandra Sabatini
www.newtoncompton.com

Capitani coraggiosi


Autore: Rudyard Kipling
Introduzione di Gianluigi Melega
Edizione Integrale
Titolo: Capitani Coraggiosi
Editore: Newton Compton Editori
La Biblioteca Ideale
Trama:
I capitani coraggiosi sono i marinai dei pescherecci impegnati nelle stagioni di pesca tra i ghiacci dell'Islanda e banchi di Terranova, nel tempestoso Atlantico del Nord. E' gente abituata a una vita aspra e a una fatica durissima. Un ragazzo miliardario e viziato, Harvey, caduto in mare da un transatlantico, viene miracolosamente raccolto da uno di questi pescherecci, la We're Here. A bordo ono credono ai racconti della sua vita ricca e agiata, e così Harvey condividerà per una stagione l'esistenza difficile e rude dei pescatori, tra i quali trova, ascoltatore attento e partecipe, Dan, figlio del comandante e suo coetaneo. Le settimane in mare, tra avventure, sfide e pericoli, forgiano un'amicizia profonda tra i due ragazzi e trasformano Harvey in un uomo che, dopo quest'esperienza, saprà per sempre distinguere i valori positivi che determinano il carattere e la vita di una persona.
Euro 4,90
Immagine di copertina: Fabio Visintin
Progetto grafico: Alessandra Sabatini
www.newtoncompton.com

lunedì 21 novembre 2011

I libri della jungla


Autore: Rudyard Kipling
Introduzione di Giorgio Celli
Edizione Integrale
Titolo: I libri della jungla
Editore: Newton Compton Editori
la Biblioteca Ideale
Trama:
Il grande scrittore inglese Rudyard Kipling pone al centro del suo capolavoro la figura di un ragazzo: Mowgli, il "piccolo cucciolo nudo", il "ranocchio" di cui gli animali non riescono a sostenere lo sguardo. Vero e proprio antenato di Tarzan, Mowgli viene allevato da una coppia di lupi e intorno a lui si svolge la vita della lussureggiante e intricata foresta tropicale, la jungla, che diventa coprotagonista del racconto. Gli amici e i nemici di Mowgli sono le creature della jungla, e sono veri e propri personaggi indimenticabili: come Shere Khan, la terribile tigre mangiatrice di uomini, Baghera, la pantera nera, feroce eppure "materna" con il cucciolo Mowgli, l'orso Baloo, grosso, bonaccione, fortissimo, e la piccola Rikki-tikki-tavi, la mangusta che nel meraviglioso racconto omonimo combatte e sconfigge il tremendo Neg, il velosissimo cobra. Grazie alla maestria di Kipling, Mowgli e il popolo della jungla ci catturano in un racconto da cui è difficile staccarsi. In questo volume: il libro della jungla e il secondo libro della jungla.
Rudyard Kipling ( Bombay 1865- Londra 1936), dopo aver completato gli studi in Inghilterra, tornò in India, dove visse a lungo lavorando come giornalista. La fama dello scrittore brittanico è legata, oltre che a I libri della jungla , ai romanzi Kim (1901) e Capitani coraggiosi (1897), pubblicato in questa collana. Vinse il premio Nobel nel 1907.
Euro 4,90
Immagine di copertina: Elena Prette
Progetto grafico: Alessandra Sabatini
www.newtoncompton.com

domenica 20 novembre 2011

Il corsaro nero


Autore: Emilio Salgari
A cura di Sergio Campailla
Edizione integrale
Titolo: Il Corsaro Nero
Editore: Newton Compton Editori
La biblioteca ideale
Trama:
"Uomini del mare! Uditemi! Io giuro su Dio, su queste onde che ci sono fedeli compagne e sulla mia anima, che non avrò bene sulla terra finchè non avrò vendicato i miei fratelli uccisi da Wan Guld! Che le folgori incendino la mia nave; che le onde mi inghiottino assieme a voi; che i due corsari che dormono sotto queste acque, negli abissi del Gran Golfo, mi maledicano; che la mia anima sia dannata in eterno, se io non ucciderò Wan Guld e sterminerò tutta la sua famiglia come egli ha distrutto la mia!". Con questo tremendo giuramento il conte di Ventimiglia, divenuto il Corsaro Nero, uno dei personaggi più suggestivi creati dalla fantasia di Salgari, promette di vendicare la propria famiglia annientata da crudele nemico. Ma il destino verrà che la fanciulla amata dal Corsaro Nero...
Emilio Salgari: nato a Verona nel 1862, e morto a torino nel 1911, compì il proprio apprendistato letterario collaborando a diversi giornali, come "la Nuova Arena", presso cui pubblicò anche i suoi primi racconti. Raggiunse un grandissimo successo di pubblico con una lunga serie di romanzi d'avventura ambientati in paesaggi esotici ( da lui mai realmente frequentati), come il ciclo di Sandokan e dei pirati della Malesia e quello dei corsari.
Euro 4,90
Immagine di copertina: Maurizio Santucci
Progetto grafico: Alessandra Sabatini
www.newtoncompton.com

sabato 19 novembre 2011

I viaggi di Gulliver


Autore: Jonathan Swift
Introduzione di Fabio Givannini
Edizione integrale
Titolo: I viaggi di Gulliver
Editore: Newton Compton Editori
La Biblioteca Ideale
Trama:
Cavalli che parlano e ragionano, giganti dalle proporzioni smisurate, nani così piccoli da poter essere tenuti in una tasca, filosofi che popolano isole volanti: sono solo alcune delle creature straordinarie che il capitano Leumuel Gulliver incontra nel corso dei suoi viaggi avventurosi, tra mille peripezie e innumerevoli pericoli. Pubblicato nel 1726, I viaggi di Gulliver è oggi noto soprattutto come un classico della narrativa per ragazzi, ma rappresenta anche un capolavoro del fantastico e della satira. Dietro la favolosa descrizione delle immaginarie popolazioni di Lilliput, Brobdingnag, Laputa e Huyhnmlandia, la sferzante penna di Swift ritrae le assurdità e i difetti dell'Europa settecentesca.
Jonathan Swift (1667-1745) nacque a Dublino e visse tra Irlanda e Inghilterra. Fu pastore anglicano, ma soprattutto brillante polemista. Scrisse poesie, libelli e opuscoli nei quali sferzava i costumi e le politiche del suo tempo, tra i quali ricordiamo La battaglia dei libri (1704), Lettere di un drappiere (1724), Modesta proposta (1729) e Lo spogliatoio della signora (1732).
Euro 4,90
Immagine di copertina: fabio Visintin
Progetto grafico: Alessandra Sabatini
www.newtoncompton.com

domenica 13 novembre 2011

Target 3001 V15

Screenshot della versione tedesca
Segnalo un interessante software per la progettazione e simulazione di circuiti elettronici. Permette la creazione di PCB e di layout di frontalini. 
TARGET 3001! è un software a 32-bit orientato agli oggetti e consente di realizzare circuiti elettrici, di simularne il funzionamento e di progettare il circuito stampato. L'integrazione tra loro di schematico, simulazione e PCB in un unico strumento di sviluppo consente di gestire l'intero progetto in un unico database rendendo in questo modo molto più veloce il processo di progettazione. La semplice generazione di tutti i dati necessari allo sviluppo del prodotto finito minimizza enormemente il time-to-market del prodotto stesso.
Ecco le caratteristiche salienti, per maggiori dettagli vi rimando al sito del produttore.

  • disegno dello schema elettrico;
  • simulazione circuitale;
  • progettazione del circuito stampato;
  • utilità di auto posizionamento dei componenti;
  • utilità di tracciatura automatica delle piste;
  • test elettromagnetico.Freeware: 250 Pins/Pads, 2 layers, 1.2m x 1.2m, 
  • 30 signals simulabili
  • ELECTRA 250 pin version, 
  • Frontpanel milling: 50 cm tool movement
Tutte le funzioni sono disponibili, nessuna restrizione di tempo
 (Version V15.5.0.32, 2011-10-25)

sabato 12 novembre 2011

I'm Watch

Si chiama I'm Watch ed è un orologio con sistema operativo Android prodotto in Italia.
Immaginate un orologio che si collega allo smartphone e vi offre la preview della posta, degli SMS, di chi chiama e permette di interagire completamente con il telefono mentre lo si tiene in tasca. Si chiama I’m Watch, ha un sistema operativo Android ed è un prodotto Italiano. 
Sul sito ufficiale,http://www.imwatch.it/, è possibile effettuare il preorder a 249 euro e analizzare tutte le sue caratteristiche tecniche.
Funzioni:
visualizzare l’orologio in formato analogico o digitale
ricevere le chiamate con visualizzazione del numero e del nome del chiamante
effettuare le chiamate digitando il numero o richiamandolo dalla rubrica
parlare in vivavoce

venerdì 11 novembre 2011

San Martino

Martino di Tours, in latino Martinus (Sabaria, 316 o 317 – Candes-Saint-Martin, 8 novembre 397), vescovo e confessore, è venerato come santo dalla Chiesa cattolica (è uno tra i primi santi non martiri proclamati dalla Chiesa), dalla Chiesa ortodossa e da quella copta; era nativo di Sabaria Sicca (l'odierna Szombathely), in Pannonia (oggi Ungheria). La ricorrenza cade l'11 novembre, giorno dei suoi funerali a Tours..
Egli fa parte dei grandi santi di Gallia con san Dionigi, san Liborio, san Privato, san Saturnino, san Marziale di Limoges, san Ferreolo di Vienne e san Giuliano.

giovedì 10 novembre 2011

Museo Nazionale Archeologico di Quarto D'altino

Museo Archeologico e Zona Archeologica
Un grande scalo marittimo-fluviale dell’adriatico in età romana.
Località attuale
Quarto d’Altino (Quarto d’Altino)
Nome nell’Antichità
Altinum
Notizie
Aperto nel 1960, il museo si trova all’interno dell’area archeologica di Altino, ed è costituito da due sale nelle quali confluiscono i materiali dei vicini scavi della città antica e delle necropoli pertinenti. Purtroppo, data la grande quantità di reperti, le sale non hanno più lo spazio sufficiente per una ordinata e chiara esposizione. Sono comunque riuniti pezzi di carattere prevelentemente funerario (corredi e monumenti).

I cani che riconoscono le malattie

Prima notizia:
Nel sud dell’Inghilterra, a Aylesbury, è partito un corso di addestramento per cani molto particolare. La sede è il Cancer and biodetection dogs research centre e gli animali impareranno a dare l’allarme prima che i padroni, malati di diabete, si sentano male. Avranno ciascuno una pettorina di riconoscimento e saranno autorizzati a seguire i padroni dappertutto, anche dove i cani non sono ammessi, proprio come i cani guida dei ciechi.

L’idea del cane-medico
Sulla scorta di diverse testimonianze, il dicembre scorso la Queen’s University di Belfast ha realizzato una ricerca per stabilire se davvero i cani possono percepire l’avvicinarsi di una crisi ipoglicemica nei loro padroni diabetici. Il risultato ha indicato che il 65% degli animali osservati mostrava un comportamento strano poco prima della crisi.
Le malattie hanno un odore
Questo fenomeno si spiega con il fatto che molte malattie causano un odore particolare, perché alterano il metabolismo o perché provocano la produzione di particolari sostanze. Infatti, in Italia si sta studiando da anni un naso artificiale, un sensore che possa riconoscere le sostanze chimiche presenti nell’aria e possa aiutare a diagnosticare malattie come il tumore ai polmoni e ad altri organi, le malattie del fegato e anche alcune malattie psichiatriche.
I cani sono meglio di un sensore
I cani però possono essere addestrati a riconoscere questi cambiamenti di odore molto meglio di quanto non possa fare un sensore meccanico: il loro olfatto è molto sviluppato, diecimila volte più di quello umano e molto superiore rispetto a qualsiasi sensore oggi esistente. Inoltre possono stare vicini ai loro padroni giorno e notte senza che questo obbligo diventi un peso, e anzi aggiungendo al vantaggio di una diagnosi o un allarme immediato il beneficio, ormai riconosciuto anche a livello medico, della presenza di un animale accanto al malato.
Dalla rete.
Seconda notizia:
Un pastore belga, addestrato in un ospedale francese, riconosce l'odore della malattia nelle urine dei pazienti
Sfruttare le capacità olfattive dei cani per scoprire nelle urine dei pazienti la presenza di un tumore della prostata. È questa il curioso metodo sperimentato, pare con grande successo, da alcuni scienziati francesi che già da tempo sperimentano l’abilità degli amici a quattro zampe come base di test affidabili per l’individuazione precoce di un carcinoma. Nello studio pubblicato sull’ultimo numero della rivista European Urology un’equipe di medici e esperti biochimici, guidati da Olivier Cussenot, professore di urologia oncologica presso l’ospedale Tenon di Parigi, racconta di aver addestrato un pastore belga (la stessa razza a cui si fa affidamento per l’individuazione di esplosivi, stupefacenti o persone sepolte dalle valanghe) per riconoscere la presenza di una neoplasia prostatica con una precisione che è risultata pari al 91 per cento. «Questo significa, come precisano gli autori della ricerca, che l’urina degli uomini malati ha un odore particolare - commenta Bernardo Rocco, urologo all’Istituto europeo di oncologia di Milano -. Partendo da questa osservazione, quindi, si potrebbe tentare di perfezionare i test biochimici finora utilizzati in laboratorio per l’identificazione di questa forma di cancro».
TEST PSA - Da anni, infatti, la comunità scientifica è alla ricerca di un modo di migliorare il test del Psa, un marcatore che presenta livelli di sensibilità e di specificità non ottimali. Il test è molto semplice: consiste nella ricerca di una proteina che si trova nelle cellule della prostata e si misura con un esame del sangue, che indica le alterazioni. I valori elevati devono però essere valutati da uno specialista alla luce di vari altri fattori, prima di decidere se e come intervenire con una biopsia perché un Psa alto non indica necessariamente la presenza di un tumore, può essere anche solo la spia di un’infiammazione.
Fondazione Veronesi

Tintin

Ultimo film visto, anche questo di animazione e anch'esso divertentissimo.
Lo consigliamo a tutti. Bella l'animazione, la storia, la regia ed i colori; splendidi.
Tintin è il protagonista del fumetto belga Le avventure di Tintin di Hergé.
Tintin è un giovane reporter belga, protagonista di avventure in ogni parte del globo insieme all'inseparabile cagnolino Milù (Milou). A partire dal nono albo della serie Il granchio d'oro è affiancato dal collerico capitano Haddock, e a partire dal dodicesimo albo Il tesoro di Rackam il Rosso dallo scienziatoTrifone Girasole.
Tintin non ha passato né famiglia; di lui non si conosce l'età e nonostante la sua professione dichiarata sia quella di reporter, vive molte avventure senza che questa professione venga direttamente esercitata. Per "ovviare" alla contraddizione data da un personaggio costantemente impegnato in viaggi attorno al mondo senza una evidente fonte di reddito, l'autore Hergé lo fa partecipare (nella sua prima "avventura in due parti") a una fortunata caccia al tesoro, che (evidentemente) permette a lui e ai suoi soci (il capitano Haddock e il bizzarro scienziato Professor Trifone Girasole) di vivere di rendita.
I personaggi cattivi con cui Tintin si deve confrontare sono in genere spie, falsari, trafficanti di droga e schiavi.