venerdì 27 agosto 2010

Organizzarsi per le spese settimanali e una provocazione

Impegni, impegni, impegni; fare la spesa per la settimana o per tutto il mese è un caos.
Selezionare i cibi a lunga scadenza e pure i detersivi, un esempio: la pasta, il riso, le varie farine, il sale grosso ed il sale fino, l'aceto di vino rosso-bianco-balsamico, lo zucchero, il cacao amaro, il cioccolato, il miele, le marmellate, carni congelate, verdura congelata, liquori, bibite di ogni sorta, dadi e surrogati, i tè, le tisane, frutta secca, gli oli per condimenti e preparazioni di pietanze, liquirizia, i vini, i biscotti, ecc.; questi prodotti si possono acquistare una volta al mese, non serve ogni giorno o settimana. Determinare due giorni a settimana per la spesa di prodotti deperibili in pochi giorni, ad esempio il lunedì ed il giovedì, oppure il martedì ed il venerdì; in questi giorni decisi da voi si comperano: per esempio il lunedì si può prendere i formaggi duri che resistono bene per una settimana, il caffè(quello sfuso da tritare a casa), il burro, nella stagione fredda la verdura e la frutta si conserva bene per 7 gg, mentre nei mesi caldi dura al massimo tre gg, carne, formaggi freschi, uova, durano tre giorni, da mangiare nello stesso giorno affettati e salumi, da limitare però nelle quantità da consumare, mentre in buste sotto vuoto i prodotti possono durare due giorni; al giovedì si potrebbe comperare il pesce da consumare a pranzo o cena, carne fresca che dura 3 giorni, altra verdura e frutta uova e formaggi freschi per il resto della settimana, surgellati per due giorni, panna che dura 7 gg.
Questo potrebbe essere un esempio di spesa ottimizzata, divertitevi a selezionare ciò di cui avete bisogno e decidete i giorni ideali in base alle vostre esigenze, il disagio sarà iniziale ma poi si avranno straordinari vantaggi e non si tralascia comunque la qualità. A pensarci si avanza tempo per altre cose più divertenti; non è neccessario fare spese tutti i giorni e lamentarsi che si perde tempo; devo pensare che sia una scusa e giustificazione per uscire di casa?

domenica 15 agosto 2010

Il lupo Apenninico


Lupo appenninico
Il lupo, scelto quale simbolo del Parco Nazionale della Majella, è l'animale che meglio caratterizza questo territorio che ha visto da sempre la convivenza dell'uomo "pastore" con questo predatore.
All'inizio degli anni settanta era considerato quasi in via di estinzione a causa della persecuzione perpetrata dall'uomo; oggi grazie ad una serie di condizioni favorevoli, fra cui la presenza di aree protette, l'abbandono della pastorizia e l'aumento degli erbivori selvatici, l'espansione territoriale e l'incremento numerico del lupo rappresenta un elemento incoraggiante per il futuro di questo animale.
Indice positivo molto importante anche se ora bisognerà limitare il conflitto tra l'uomo e questo animale attraverso interventi mirati a promuovere un'immagine positiva di questo predatore.

Un peccato di gola:la creme brulee


Come si fa a resistere al piacere di rompere il sottilissimo strato di croccante caramello per scoprire la delicatezza della crema alla vaniglia?
Il successo di questo dessert sta proprio nei contrasti tra il croccante e la cremosità. senza dimenticare che i dolci al cucchiaio hanno sempre una marcia in più, mettono a proprio agio e hanno quel non so che ci riporta alla nostra fanciullezza.
La ricetta: Crème brûlée à la vanille
Ingredienti:
300ml di panna fresca
150 ml di latte

3 tuorli d'uovo grossi
50 g di zucchero
1 baccello di vaniglia
100 g zucchero di canna
Preriscaldare il forno a 150°C. Tagliare il baccello di vaniglia a metà, nel senso della lunghezza, prelevare i semi con l'aiuto di un coltello e metterli da parte. Sbattere i tuorli e lo zucchero con una frusta fino a sbiancare il composto. Versare la panna e i semi di vaniglia in un pentolino e scaldare su fuoco dolce, al primo accenno di bollore togliere subito dal fuoco, filtrare il tutto con uno chinois e versare gradualmente e molto lentamente sui tuorli avendo cura di mescolare continuamente; questo passaggio è molto importante in quanto permette di temperare i tuorli evitando che si cuociano. Distribuire in 6-9 cocottine individuali , riempiendole per 3/4; sistemare le cocottes in una teglia abbastanza alta e riempire d'acqua (le cocottes devono essere immerse per metà). Infornare e cuocere per circa 1 ora e 15', la crema dev'essere ben ferma sui bordi e morbida al centro.
Lasciar raffreddare completamente, coprire ogni cocotte con pellicola e lasciare in frigo per almeno 3 ore. Al momento di servire, distribuire un cucchiaino raso di zucchero di canna su ogni dessert e caramellare con l'apposito attrezzo o con il grill del forno.
Note:Nel caso si optasse per la doratura col grill, disporre le ciotole nella teglia da forno riempita fino a metà di queste di acqua fredda e ghiaccio al fine di evitare la cottura della crema. Due minuti al massimo.

venerdì 6 agosto 2010

Camminare per dimagrire

Infatti una camminata a buon passo molto spesso fa dimagrire di più della corsa lenta e della corsa sostenuta.
Perché? La risposta è molto semplicesalute-camminare: camminare ci fa fare uno sforzo fisico continuativo, senza un grande fiatone (il cuore rimane tra i 100 e 120 battiti) quindi si bruciano pochi carboidrati e proteine ma quasi esclusivamente grassi.
Camminare per dimagrire potrebbe essere anche il vostro slogan. Lo sforzo fisico va però equilibrato con una corretta alimentazione. Inoltre la forza di volontà e la mentalità giusta(link) sono alla base per chi scegliesse di voler dimagrire camminando.
Se si è troppo in sovrappeso è meglio andare dal medico. Questo perché se si inizia a camminare smisuratamente, magari su terreni sconnessi, le nostre articolazioni potrebbero risentirne, le ginocchia non ce la farebbero a sostenere il nostro peso e la muscolatura non è ancora tonica per poter tenere certi ritmi. Partire piano con un programma di camminata costante è la cosa migliore, meglio se si è seguiti da un preparatore.
Ma quanto camminare per dimagrire? Soprattutto come camminare per dimagrire?
Camminare 30/40 minuti a buon passo ogni giorno è la cosa migliore. Spesso però non abbiamo il tempo per farlo ogni giorno, magari dobbiamo partire piano perché siamo troppo in sovrappeso, quindi la soluzione migliore è farlo minimo due o tre volte la settimana. Di seguito elenchiamo un piccolo programma per iniziare a camminare e successivamente dimagrire, il programma è pensato per sedentari e rispettare i tempi giusti crea meno complicazioni.
Programma per camminare e dimagrire
  • Settimana 1: camminare 2 volte massimo 25 minuti
  • Settimana 2: camminare 3 volte massimo 25 minuti
  • Settimana 3: camminare 3 volte massimo 35 minuti
  • Settimana 4 e superiori: camminare 3\4 volte per 45 minuti
Camminare non fa solo dimagrire, porta numerosi altri benefici:
  • allena il cuore
  • migliora la circolazione
  • tonifica i muscoli
  • aumenta la resistenza agli sforzi e fa passare il senso perenne di stanchezza
  • rilassa dallo stress
  • brucia i grassi
Raccomandazione: dopo le camminate non vi abbuffate.

Appunti di Agosto

In Agosto ci sono molti appuntamenti interessanti per chi ama il verde:

A Volpedo (Al): ogni fine settimana si festeggia il frutto la pesca, per informazioni: tel.0131 80589, info@locaandacanevari.it

Chianciano Terme (Si) giardino-museo, informazioni: tel.0578 69101, www.grandigiardini.it

Lucca mostra-mercato di qualità, informazioni: tel. 0583 583086, www.murabilia.it

Ripescia (Gr) festa ecologica e solidale, informazioni: tel.0564 48771, www.festambiente.it

La Thuile (Ao) postra pittorica di botanica, informazioni: tel.0165 885268 o cell. 329 7669341.

Asolo (Tv) mostra dell'artista Irma Paulon, tel.0423 1995235, www.asolofilmfestival.it

San Francesco al Campo (To) mostra-mercato, informazioni: cell.340 1145953, www.tropicamente.it

Trana (To) coltivare le fucsie, informazioni:tel.011 933150, www.mrsntorino.it

Grazzano Visconti (Pc) concertida camera, informazioni:cell.335 7502998, www.castellodigrazzanovisconti.it

Solferino (Mn) mostra-mercato orticola, informazioni: cell.320 0653332, www.giardinodisolferino.it

Semivicoli di Casacanditella (Ch) ogni fine ssettimana pic-nic tra i vigneti, per informazioni:tel.0871 890045, www.castellodisemivicoli.it

Sartirana Lomellina (Pv) artisti in mostra, per informazioni: cell.333 5604374, www.ilporticosartirana.blogspot.com

Alcuni titoli di altri bei tempi

 Sono solo alcuni titoli di libri per ragazzi, ma sono libri così belli che anche un adulto può apprezzarli e può coglierne le sfumature di grigio e i colori nascosti; perchè alcune espressioni e sentimenti si intuiscono con l'esperienza della vita e dalla quantità degli anni.
  • Autore: Louise May Alcott
Titoli dei libri: Piccole Donne- Le Piccole Donne Crescono- Piccoli Uomini- Una ragazza fuori moda- I ragazzi di Jo 
  • Autore: L. Frank Baum 
Titolo: Il mago di Oz 
  • Autore: Frances H. Burnett 
Titoli dei libri: Il giardino segreto- La piccola principessa- Il piccolo lord 

Varecchina, varechina, candeggina



La nota candeggina viene comunemente detta anche varecchina o varechina è la stessa cosa, il termine viene spesso usato nel dialetto in provincia di Venezia; questa sostanza viene estratta dai varecchi che sono ceneri di alghe marine. Viene diluita in una soluzione di ipoclorito sodico, è una sostanza altamente tossica ma molto efficace per igienizzare le superfici della casa, basta usare sempre con moderazione e ventilare sempre le stanze da pulire.

Pescatori alla riscossa



In vacanza molte persone vanno a pesca; allora si hanno bisogno di vermi freschi di giornata, si possono comperare negli appositi negozi specializzati o si possono avere nel proprio giardino di casa.

Scegliere un posticino dove si può bagnare, versare un litro di acqua ed un cucchiaio di candeggina, i vermi usciranno quasi subito dal terreno, prendeteli e metteteli in una scatoletta.

Profumo naturale non invasivo




Alcuni luoghi della casa sono chiusi e non c'è la possibilità di aprire finestre o non esistono proprio, allora basta del bicarbonato di sodio, una scatola qualsiasi, fare dei fori sul coperchio, volendo la si può decorare a fantasia, riempire la scatola con il bicarbonato e sistemare nel posto desiderato, ecco il deodorante a portata di naso.

Per non grattarsi da una puntura di zanzara



Quando si è punti da una zanzara è difficile non grattarsi, ci sono vari modi pe evitarlo: si può prevenire con delle creme, spray, o altri prodotti specifici; se invece si è punti mettere sulla puntura alcune gocce di ammoniaca oppure di limone così eviterete di grattarvi e di conseguenza di infiammare la parte punta.

Le cose che ho imparato nella vita

Ecco alcune delle cose che ho imparato nella vita:
Che non importa quanto sia buona una persona, ogni tanto ti ferirà.
E per questo, bisognerà che tu la perdoni.
Che ci vogliono anni per costruire la fiducia e solo pochi secondi per distruggerla.
Che non dobbiamo cambiare amici, se comprendiamo che gli amici cambiano.
Che le circostanze e l'ambiente hanno influenza su di noi, ma noi siamo responsabili di noi stessi.
Che, o sarai tu a controllare i tuoi atti,o essi controlleranno te.
Ho imparato che gli eroi sono persone che hanno fatto ciò che era necessario fare, affrontandone le conseguenze.
Che la pazienza richiede molta pratica. -Che ci sono persone che ci amano, ma che semplicemente non sanno come dimostrarlo.
Che a volte, la persona che tu pensi ti sferrerà il colpo mortale quando cadrai,è invece una di quelle poche che ti aiuteranno a rialzarti.
Che solo perché qualcuno non ti ama come tu vorresti, non significa che non ti ami con tutto se stesso.
Che non si deve mai dire a un bambino che i sogni sono sciocchezze:sarebbe una tragedia se lo credesse.
Che non sempre è sufficiente essere perdonato da qualcuno. Nella maggior parte dei casi sei tu a dover perdonare te stesso.  

Che non importa in quanti pezzi il tuo cuore si è spezzato; il mondo non si ferma, aspettando che tu lo ripari.
Forse Dio vuole che incontriamo un po' di gente sbagliata prima di incontrare quella giusta, così quando finalmente la incontriamo, sapremo come essere riconoscenti per quel regalo.
Quando la porta della felicità si chiude, un'altra si apre, ma tante volte guardiamo così a lungo a quella chiusa, che non vediamo quella che è stata aperta per noi.
La miglior specie d'amico è quel tipo con cui puoi stare seduto in un portico e camminarci insieme, senza dire una parola, e quando vai via senti che è come se fosse stata la miglior conversazione mai avuta.
È vero che non conosciamo ciò che abbiamo prima di perderlo, ma è anche vero che non sappiamo ciò che ci è mancato prima che arrivi.
Ci vuole solo un minuto per offendere qualcuno, un'ora per piacergli, e un giorno per amarlo, ma ci vuole una vita per dimenticarlo.  

Non cercare le apparenze, possono ingannare.  
Non cercare la salute, anche quella può affievolirsi.  
Cerca qualcuno che ti faccia sorridere perché ci vuole solo un sorriso per far sembrare brillante una giornataccia.
Trova quello che fa sorridere il tuo cuore.
Ci sono momenti nella vita in cui qualcuno ti manca così tanto che vorresti proprio tirarlo fuori dai tuoi sogni per abbracciarlo davvero!
Sogna ciò che ti va; vai dove vuoi; sii ciò che vuoi essere, perché hai solo una vita e una possibilità di fare le cose che vuoi fare.
Puoi avere abbastanza felicità da renderti dolce, difficoltà a sufficienza da renderti forte, dolore abbastanza da renderti umano, speranza sufficiente a renderti felice.
Mettiti sempre nei panni degli altri. Se ti senti stretto, probabilmente anche loro si sentono così.
Le più felici delle persone, non necessariamente hanno il meglio di ogni cosa; soltanto traggono il meglio da ogni cosa che capita sul loro cammino.
L'amore comincia con un sorriso, cresce con un bacio e finisce con un the.
Il miglior futuro è basato sul passato dimenticato, non puoi andare bene nella vita prima di lasciare andare i tuoi fallimenti passati e tuoi dolori.
Quando sei nato, stavi piangendo e tutti intorno a te sorridevano.
Vivi la tua vita in modo che quando morirai, tu sia l'unico che sorride e ognuno intorno a te piange.

Paulo Coelho